SPEDIZIONI GRATUITE DA 40€. Informazioni sutempi e modalità di consegna

Chiudi
Il mio account
Impostazioni
Language
GET 20% OFF

By subscribing to our newsletter

Il mio carrello
Ingredienti Naturali

Broccoli

I broccoli sono utili per il sistema immunitario, l'apparato respiratorio e quello circolatorio.

I broccoli sono fiori commestibili della pianta erbacea Brassica oleracea L., varietà italica, appartenente alla famiglia delle Crucifere. Sono anche conosciuti col nome di cavolo-broccoli, poiché appartengono all'omonima categoria, anche se si differenziano notevolmente dalla maggior parte dei fiori di Brassica oleracea per l'aspetto tipico verde o violaceo, più o meno ramoso; in Italia, esistono anche varietà locali di broccoli quali: il Balia, il Futura, il Blu di Sicilia, il Bianco, il Precoce di Verona, il Calabrese, il Bronzino di Albenga, il Mùgnulo leccese e il romanesco.

I nutraceutici

  • Sali Minerali
  • Vitamina C
  • Vitamina B1
  • Vitamina B2
  • Vitamina K
  • Sulforafano
  • Flavoni
  • Caroteni

Il broccolo aumenta il fabbisogno di iodio, quindi, mentre è indicato nell'ipertiroidismo, e sconsigliato se si soffre di ipotiroidismo. La ricchezza in fibre potrebbe creare problemi a chi soffre di gastrite e colon irritabile. La presenza di vitamina K potrebbe interagire negativamente con farmaci anticoagulanti.

RICETTE E IDEE IN CUCINA

  • VELLUTATA DI BROCCOLO: frullare il broccolo cotto assieme alla sua acqua di cottura; aggiungere un po' di latte per migliorarne la consistenza e poco parmigiano grattugiato. Servire con olio extravergine di oliva a crudo in dosi controllate;
  • BROCCOLO GRATINATO: lessare il broccolo, disporlo in una teglia apposita, cospargerlo di besciamella fatta con latte, farina, noce moscata (senza aggiunta di grassi da condimento) e qualche cucchiaio di parmigiano ed infornare per 10 minuti a 200 gradi; in alternativa, cospargi i broccoli lessati di pangrattato, timo e maggiorana e inforna!
  • ORECCHIETTE BROCCOLO E ACCIUGHE: tagliare i broccoli a piccoli pezzi e tuffarli nell'acqua bollente poco salata, quando l'acqua torna a bollore, buttare le orecchiette; una volta pronte, scolare il tutto, aggiungere qualche acciuga fatta a filetti, molto peperoncino e un cucchiaio di olio extravergine a persona;
  • POLPETTE DI BROCCOLO: lessare il broccolo, aggiungere uova, pangrattato e qualche cucchiaio di parmigiano; pepare bene; frullare il tutto; formare delle polpette con le mani, passarle nel pangrattato e poi cuocere il forno su carta forno, venti minuti 200 gradi;
  • PURE’ DI BROCCOLO: frullare broccoli e patate lessate al vapore, mescolarli con latte caldo fino ad ottenere la consistenza desiderata: aggiungere un po' di parmigiano se gradito.
  • Dato l’elevato potere antiossidante dei broccoli, secondo studi medici, un adeguato consumo aiuta a rafforzare le difese immunitarie e a combattere l’Helicobacter pylori, un batterio molto resistente che colonizza la mucosa gastrica generando provocando gastriti ed ulcere.
  • broccoli sono ottimi cotti, ma non troppo. Mentre una cottura a bassa temperatura contribuisce al rilascio di alcune sostanze protettive, surriscaldandoli in una cottura prolungata se ne distruggono altre. Ad esempio, i carotenoidi come il betacarotene resistono al calore, ma gli indoli come l'I3C (molecola antitumorale) sono termolabili. L'ideale è una leggera cottura al vapore.
  • Solitamente le teste dei broccoli sono verdi, cresce in molte varietà: verde, bianco e rosso. Successivamente se ne scoprirono le proprietà medicinali e alla fine finì per imporsi, al punto da surclassare inevitabilmente il cavolo.

Il broccolo proviene dallo stesso antenato selvatico del cavolo, con cui condivide il nome, con alcune variazioni ed è originario dell'Asia minore ma, in seguito all'importazione, fin dall'antichità è oggetto di coltivazione greca ed italica (soprattutto in meridione, in particolare in Calabria).

Al tempo dei romani era molto apprezzato. Tuttavia, sembra essere scomparso dalla scena con il declino del loro impero. E' stato reintrodotto in Italia nel XVI secolo, da Creta e dal Mediterraneo orientale. Si è poi diffuso nel nord Europa, dove verrà chiamato per un periodo di tempo "asparago italiano", un nome che ancora persiste in alcune descrizioni.

Broccoli
{{text}}
Recommendations
{{record.Name}}
{{record.Categoria}}
{{{record.productName}}}
{{#record.Price}}
{{record.Price}}
{{/record.Price}}
Similar Products
{{record.Name}}
{{record.Categoria}}
{{{record.productName}}}
{{#record.Price}}
{{record.Price}}
{{/record.Price}}