SPEDIZIONE GRATUITA con una spesa superiore a 45 euro
Chiudi
Il mio account
Impostazioni
Language
GET 20% OFF

By subscribing to our newsletter

Il mio carrello

Gravidanza e Cosmetici: come scegliere in sicurezza?

Wellness & Beauty

I cosmetici sono nati con l’intento di  pulire, profumare, modificare l’aspetto, proteggere e mantenere in buono stato il corpo. Le donne, ben consapevoli di ciò, ne utilizzano fino a 20 al giorno. Durante la gravidanza, però, questo numero si riduce drasticamente per paura di utilizzare un prodotto che potrebbe nuocere al nascituro. Quali sono, dunque, i cosmetici sicuri per le future mamme?   

CREME PER LE SMAGLIATURE Un problema abbastanza ricorrente, dovuto sia a fattori ormonali ma anche a cause meccaniche, è la comparsa delle smagliature. Sono da usare con cautela le creme a base di estratto di centella asiatica, alfa-tocoferolo e idrolisati di elastina in quanto i dati disponibili in letteratura, circa gli effetti sull’organismo, sono scarsi. Via libera all’olio di mandorle dolci, all’olio d’oliva e al burro di Karitè. In particolare quest’ultimo stimola la produzione di collagene ed elastina, indispensabili per il mantenimento di tonicità ed elasticità cutanea, ed è anche consigliato nel caso di ragadi.   

CREME SOLARI E AUTOABBRONZANTI Le creme solari sono sicure in gravidanza? La risposta è sì! Non sono state segnalate controindicazioni in gravidanza all’uso di tali creme sia per la madre che per il bambino. Inoltre, molti solari hanno speciali filtri di protezione e sono utilizzati anche per prevenire la comparsa di cloasma (macchie cutanee che spesso compaiono in gravidanza). A tal fine, vi ricordo che le creme schiarenti a base di idrochinone sono sconsigliate a causa del suo elevato assorbimento. Lo stesso discorso non vale per le creme autoabbronzanti: da utilizzare con cautela poichè non sono riportati in letteratura studi sugli effetti dell’uso di tale sostanza in gravidanza.  

REPELLENTI Con l’estate bisogna anche fare i conti con gli insetti. Cosa fare per prevenire le punture? Oltre alle classiche regole che consistono nell’indossare vestiti bianchi ed evitare i profumi, si può ricorrere ai repellenti da applicare sulla cute. In gravidanza sono preferibili quelli a base di Picaridina e P-mentano-3 ,8-diolo (PMD). Attenzione all’etichetta!   

TINTURE PER CAPELLI Un luogo comune sulla gravidanza è quello di evitare le tinture per capelli perché potrebbero danneggiare il feto. In realtà, studi effettuati sull’uomo hanno dimostrato che il loro assorbimento è molto limitato e quindi non raggiungono la placenta in quantità tali da causare dei danni. A conferma di ciò è stato dimostrato che l’utilizzo di tinture per capelli 3-4 volte durante la gravidanza non viene associato con un rischio aumentato di malformazioni sul feto.   

CREME PER ACNE L’acne è un altro dei problemi che si manifestano quando si è in “dolce attesa”. Generalmente i cosmetici utilizzati per contrastare l’acne sono a base di acido retinoico e acido glicolico. Per quanto riguarda il primo, è assolutamente da escluderne l’uso, sia per via topica sia per via orale. L’applicazione di creme o pomate a base di acido glicolico, solo se strettamente necessario, può essere effettuata perché solo una minima quantità di sostanza è assorbita dall’organismo.   

Le informazioni appena fornite le potete trovare, in maniera più dettagliata, sul sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco: http://www.farmaciegravidanza.gov.it/patologie-mamme/terapie-cosmetiche Al seguente link troverete invece dei preziosi consigli forniti dalle ostetriche della Ausl di Piacenza: http://www.ausl.pc.it/dedicato/dedicato_donne/consigli_ostetriche.asp
[PDF] guida al corretto uso dei farmaci in gravidanza e allattamento