SPEDIZIONI GRATUITE DA 40€. Informazioni sutempi e modalità di consegna

Chiudi
Il mio account
Impostazioni
Language
GET 20% OFF

By subscribing to our newsletter

Il mio carrello
Ingredienti Naturali

Antiossidante, contrasta la diffusione dei radicali liberi
Il the viene ricavato dalle foglie della pianta Camelia Sinensis, un arbusto sempre verde che può raggiungere un’altezza di due metri al massimo. I sei tipi di tè più comuni sul mercato sono: il tè nero fermentato PU’Er, il tè rosso/tè nero indiano, l’oolong (o blu-verde), il tè verde, il tè giallo e il tè bianco.

I nutraceutici

  • Polifenoli
  • Caffeina
  • Teatina
  • Catechine
  • Tannini
  • Fluoruro
L’acqua bollente sulle foglie le danneggia, un’Infusione breve inoltre, della durata di due minuti circa, estraendo dalle foglie di tè soprattutto la teina, esalta le proprietà stimolanti della bevanda; un’infusione più prolungata invece, della durata cioè di 3-5 minuti, estrae l’acido tannico che, legandosi con la teina, attenua l'effetto stimolante della bevanda medesima, causando un certo sapore amarognolo del tè.
Le foglie di questo arbusto vengono raccolte quattro volte l’anno in Cina, Giappone e India mentre in Kenia, ad esempio, avviene tutto l’anno. L'utilizzo del tè risale alla notte dei tempi. All’inizio furono i cinesi e, grazie ai monaci, si diffuse anche in Giappone e in Corea. I portoghesi lo portarono per primi in Europa ma furono gli olandesi a commercializzarlo in Europa. Nel corso dei secoli poi, questa bevanda divenne molto popolare anche in Europa, fino a diventare una vera e propria icona delle tradizioni inglesi. Visto il prezzo molto alto, dato dalle tasse, era all’inizio una bevanda a uso dei nobili e della borghesia che utilizzavano servizi pregiati di porcellana, provenienti dalla Cina, e servito inizialmente dopo pranzo per passare ad essere bevuto alle quattro del pomeriggio.
Il the è considerato una bevanda salutare, ricca di proprietà benefiche: agisce molto bene come antiossidante poiché contiene sostanze polifenoliche, note fin dall’antichità, in grado di contrastare la diffusione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento e della degenerazione cellulare. Ma non solo: gli antiossidanti chiamati anche flavonoidi, presenti sia nel tè verde sia in quello nero, sono considerati armi molto efficaci nella prevenzione delle cardiopatie ischemiche.
Tè
{{text}}
Recommendations
{{record.Name}}
{{record.Categoria}}
{{{record.productName}}}
{{#record.Price}}
{{record.Price}}
{{/record.Price}}
Similar Products
{{record.Name}}
{{record.Categoria}}
{{{record.productName}}}
{{#record.Price}}
{{record.Price}}
{{/record.Price}}