SPEDIZIONI GRATUITE DA 30 € Info su: tempi e modalità di consegna
Chiudi
Il mio account
GET 20% OFF

By subscribing to our newsletter

Il mio carrello
Ingredienti Naturali

Fragola

La Fragola (Fragaria vesca) è un frutto originario delle zone alpine europee, dell’America del nord e del sud.

I romani la apprezzavano particolarmente e grazie al suo profumo intenso la chiamarono fragrans. Venivano consumate specialmente nel periodo delle festività in onore di Adone; secondo la leggenda, infatti, alla morte di Adone, Venere pianse lacrime che, cadute a terra, si trasformarono in piccoli cuori rossi (le fragole).

Le fragole coltivate fino al diciottesimo secolo provenivano da specie europee o nordamericane; in seguito però si creò un ibrido con specie provenienti dal Sudamerica, da cui hanno origine tutte le varietà attualmente coltivate

I nutraceutici

  • Vitamina C, A, B
  • Mucillagini
  • Tannini
  • Alcooli triterpenici (rizoma)
  • Zuccheri (frutti)

Una manciata di foglie dà un bagno utile alle pelli sensibili e infiammate.

La polpa del frutto viene impiegata come maschera schiarente emolliente, rivitalizzante, utile per pelli secche e rugose.

Il succo del frutto lenisce, se applicato per mezz'ora, scottature solari di modesta entità.

Il gusto delle foglioline raccolte nel giusto periodo è eccezionale, piacevole e nuovo. Con esse vengono preparate minestre e brodi di base per risotti. Le stesse, seccate all'ombra, possono servire, quando non è possibile reperirle fresche, per preparare un delicato tè, sicuramente tra i più buoni che si possano gustare.

Ricetta Mousse alle fragoline di bosco:

Ingredienti: 250 g di fragoline di bosco; vino bianco secco q.b.; 200 g di ricotta fresca; 65 g di zucchero; la scorza di mezza arancia; 2 albumi

Preparazione: Lavare velocemente le fragoline di bosco nel vino bianco e farle asciugare. Passare al setaccio 100 g di fragoline e unirle in una terrina con la ricotta, lo zucchero, la scorza grattugiata di mezza arancia e 150 g di fragoline intere; amalgamare bene poi incorporare delicatamente gli albumi montati a neve, dall'alto verso il basso. Foderare uno stampo con pellicola trasparente, versarvi il composto, pressandolo delicatamente e mettere in frigorifero per 3 ore. Sformare la mousse di fragoline su un piatto da portata e accompagnare con biscotti.

Tempo di preparazione: 5 minuti
Difficoltà: Molto facile
Porzioni: 4 porzioni

Le Fragole possono essere consumate fresche, surgelate, esiccate, in confettura, frullate, sciroppate e come succo di frutta o sciroppo liquido; inoltre, rappresentano un ingrediente molto utilizzato nella formulazione di gelati, torte e dessert.

Inoltre le Fragole aiutano a lenire gli herpes che compaiono sulle labbra; basta applicarne una fettina sulle vescichette.

La domanda commerciale e le primissime colture di fragole si sono sviluppate a partire dal XVII secolo d.C. (anche se le prime citazioni letterarie di trapianti dal selvatico risalgono al XIV secolo). Inizialmente, gli scambi commerciali non interessavano la Fragaria ananassa (prodotta a partire dalla seconda metà del XVIII secolo), bensì la Fragaria vesca o fragola di bosco. Successivamente, tra la gran Bretagna e la Francia, l'ibrido ananassa rimpiazzò efficacemente tutte le colture di fragole di bosco aumentandone la resa, la resistenza e la produzione complessiva

Le Fragole sono frutti dal modesto potere calorico; apportano prevalentemente zuccheri semplici (fruttosio) e la quantità di proteine e grassi risulta trascurabile. L'apporto di fibre e acqua è invece notevole.

Dal punto di vista salino, le fragole contengono ottime quantità di potassio e manganese, mentre per quel che concerne le vitamine si evidenziano notevoli concentrazioni di acido folico ed acido ascorbico (vitamina C). Quest'ultima molecola è uno dei principali costituenti antiossidanti delle fragole, il cui potere viene ben supportato dai flavonoidi (polifenoli), in particolare dalla fisetina.

Si tratta di un flavonolo pigmentoso ampiamente studiato dalla comunità scientifica in diversi contesti patologici; l'interazione tra la fisetina delle fragole e l'organismo umano è stata osservata in caso di: malattia di alzheimer, diabete mellito tipo 2, ipercolesterolemia ecc. I risultati sono ancora in via di chiarimento ma è verosimile che possa vantare proprietà: antiaging, anticancerose, antiossidanti, antinfiammatorie ed antivirali; tuttavia, non è da escludere che possa nascondere effetti collaterali come l'incremento del rischio di malattie nel feto (tipo leucemia, a causa dell'interazione con gli acidi nucleici).

Le Fragole sono frutti di dimensioni ridotte (circa 8-10 volte più piccole di una mela ma 3-4 volte più grandi di una mora); in piena maturazione si presentano di colore rosso vivo e pigmentato di giallognolo-verdino (colore conferito dai numerosissimi e piccoli acheni esterni, comunemente scambiati per semi. L'aroma e il gusto (dolce) delle fragole sono caratteristici e le rendono uno dei i frutti più graditi e commercializzati sull'intero pianeta.

Fragola è presente in questi prodotti